Visitare Volterra

Castellare di TondaAgriturismo fuori Volterra

Il nostro agriturismo Castellare di Tonda vi offre la possibilità di divertirvi giocando a tennis, golf, passeggiando a cavallo, coccolandovi con massaggi rilassanti e viziando il vostro palato.

Nel caso non foste ancora sazi di divertimento, potrete trascorrere il tempo libero in piscina o esplorando le colline toscane con la nostra gita in trattore o noleggiando bici per grandi e piccoli.

Inoltre, vi consigliamo vivamente di scoprire il nostro territorio e in particolar modo di recarvi a Volterra.

Volterra dista poco più di mezz’ora in macchina da Castellare di Tonda.

Qui percepirete nell’aria il passaggio del tempo che ha lasciato tracce evidenti, come i resti tangibili degli etruschi, dei romani, dei goti ecc.

Suggeriamo di andare a vedere:

1. Il Duomo

Il duomo di Volterra fu costruito in stile romanico intorno al 1120 e dedicato all’Assunta.
Nel XIX secolo fu restaurato evidenziando elementi di carattere rinascimentale.
A fianco si innalza l’antica Torre Campanaria costruita nel 1493.
Vicino potrete ammirare anche il noto Battistero di San Giovanni risalente al ‘200.

 

2. Il teatro romano di Vallebuona

Negli anni cinquanta è stato riportato alla luce l’antico teatro romano del I sec a.C, adagiato su un pendio della zona.
Il teatro ebbe breve vita, poiché dopo soli 2 secoli fu abbandonato e in parte destinato alla creazione delle terme.
Talvolta viene utilizzato d’estate per eventuali spettacoli e rappresentazioni teatrali.
Orario di apertura:

02/11-15/03 ore 10.00-16.00
Chiuso 25/12 e 01/01

16/03-01/11 ore 10.30-17.30

Prezzi:

Intero 3.50 euro
Ridotto 2.50 euro

 
3. Museo etrusco Guarnacci

Il museo etrusco di Volterra nasce nel 1761 quando il volterrano Mario Guarnacci, a cui deve il nome, donò alla propria città la sua raccolta di reperti archeologici.
Simbolo del museo è l’ex voto allungato di un giovinetto detto Ombra della Sera.

Orari di apertura:

16/03-01/11 lunedì -domenica ore 09-19
02/11-15/03 lunedì -domenica ore 09-13.30

Prezzi:

Intero 10 euro
Ridotto 6 euro

 

 

 

 

 

 

Altri musei consigliati:

- Pinacoteca e Museo Civico
- Ecomuseo dell’alabastro
- Museo di atre sacra

 
I nostri clienti sono soliti abbinare in una stessa giornata un’escursione a San Gimignano, dove l’aria che si respira è molto simile a quella di Volterra.
Qui potrete fermarvi e godere dei sapori toscani in numerosi ristoranti locali, dove deliziare i vostri palati con sapori che vi faranno tornare in questa terra magica e storica.

Al vostro rientro Castellare di Tonda sarà pronto a soddisfare qualsiasi esigenza e richiesta.

Non vi resta che venirci a trovare!!

 

 

Visitare San Gimignano

Castellare di TondaAgriturismo fuori San Gimignano

L’agriturismo Castellare di Tonda si trova a soli 20 minuti da San Gimignano in macchina.

San Gimignano sorge su un colle a 334 metri di altezza dominando sul territorio della Valdelsa.
L’antica città Silvia deve il suo attuale nome al Santo protettore di Modena che la liberò dai barbari.
Oggi è ufficialmente riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO grazie alla sua architettura medievale, che ben si presta a immergere i turisti nell’atmosfera di circa 1.000 anni fa.

 

Essa spicca per le sue 14 torri ancora in auge, sebbene nel tempo ne siano scomparse circa 50 a causa di demolizioni, incidenti, condizioni atmosferiche.
Sono in molti a definire la nostra San Gimignano la Manhattan della Toscana odierna.
San Gimignano non è una grande città ma ha una grande ricchezza culturale e storica.

 

Suggeriamo di visitare:

 
1. Il Palazzo Comunale e Torre Grossa

Il Palazzo Comunale di origine ‘200 fu costruito sulla base di un edificio preesistente in stile pisano-lucchese.
Qui il Governo si riuniva nella Sala di Dante, così chiamata in ricordo della visita del celebre autore della Divina Commedia che venne a chiedere a San Gimignano di allearsi con la Lega guelfa di Toscana.

Qui avrete l’onore di ammirare degli splendidi affreschi di fine ‘200 di esaltazione della dinastia angioina realizzati dal fiorentino Azzo di Masetto.
Inoltre, resterete incantati davanti alla magnifica Maestà di Lippo Memmi, ispirata alla celebre opera omonima del cognato Simone Martini nel Palazzo Pubblico a Siena.

Incluso nell’ ingresso potrete visitare al piano superiore la Pinacoteca, dove sono custodite numerose opere locali che hanno contribuito nel tempo a rendere San Gimignano una delle città più belle d’Italia.

Sullo stesso piano avrete accesso alla Torre Grossa, costruita nel primo ‘300.

Orario di apertura:
01/11-28/02 ore 10.00-17.30
24/12 ore 10-17.30
01/01 ore 12.30-17.30
25/12 e 31/01 chiuso

Prezzi:
Prezzo intero 8 euro
Prezzo ridotto con prenotazione 7.50 euro

 
2. Collegiata di Santa Maria Assunta

Nacque intorno all’anno 1000 come semplice pieve e poi venne ampliata nel corso dei secoli.
Sono imperdibili le pareti affrescate con scene del Nuovo e del Vecchio Testamento realizzate da Lippo Memmi e Bartolo di Fredi.

Orari di apertura:
01/02-31/03 da lunedì a sabato ore 10.30-17, domenica ore 12.30-17.30
01/04-31/10 da lunedì a venerdì ore 1030-19.30, sabato 10.30-17.30, domenica 12.30-17.30
01/12-15/01 da lunedì a sabato ore 10.30-17

Prezzi:
Museo + Collegiata 5.50 euro

 

3. Chiesa di Sant’Agostino

Consigliamo di visitare la chiesa di Sant’Agostino di fine ‘200, dove vi troverete davanti a straordinari affreschi di Benozzo Gozzoli, Sebastiano Mainardi, Bartolo di Fredi, Lippo Memmi e molti altri.

La chiesa di Sant’Agostino è aperta tutti i giorni dell’anno, il cui ingresso è gratuito per tutti.

Orari di apertura
Novembre-marzo:
Lunedì-venerdì ore 10.00-12.00/15.00-18.00
Sabato 16.00-18.00
Domenica 08.00-12.00/15.00-19.00
Aprile-ottobre
Tutti i giorni 07.00-12.00/15.00-19.00

4. Spedale di Santa Fina

L’attuale Spedale di Santa Fina comprende la Spezieria di Santa Fina, il Museo archeologico e la Galleria di arte moderna.
Lo Spedale di Santa Fina fu costruito poco dopo il 1253 quando morì la santa da cui ha preso il nome. Con le donazioni offerte alla giovane Fina si decise di realizzare questo grande edificio dove ebbe luogo una delle più importanti spezierie/farmacie antiche d’Italia.

Orari di apertura:
07/01-31/03 chiuso

Prezzi:
Prezzo intero 7.50 euro
Prezzo ridotto 5.50 euro

Visitare Pisa

Castellare di TondaAgriturismo fuori Pisa

Durante il vostro soggiorno all’agriturismo Castellare di Tonda fatto di Spa, ristorante, maneggio, relax in piscina ed altre attività vi consigliamo di andare a visitare la provincia toscana nota per la sua insolita torre pendente: Pisa.

Potete raggiungere la città pisana facilmente in un’ora in macchina percorrendo la veloce superstrada Firenze-Pisa-Livorno.

I nostri clienti ci hanno più volte confessato di essersi precipitati a Piazza dei Miracoli, dove sono stati colpiti dall’indescrivibile stranezza di una tale costruzione.
Ebbene sì, qui sembra che ci sia stato davvero un miracolo. Si fatica a credere che un gigante di 56 metri riesca a sopravvivere ad una tale pendenza dovuta al cedimento del terreno verificatosi già in fase di costruzione nel 1173.


La cosiddetta Torre di Pisa altro non è che il campanile della vicina Cattedrale di Santa Maria Assunta costruita nel 1063.

La piazza mostra la ricchezza e la forza di Pisa di quando era una delle più potenti Repubbliche marinare.

 
Orari di apertura:
Da marzo ad ottobre tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00.
Da novembre a febbraio tutti i giorni dalle 09.30 alle 17.00.
Da aprile a settembre tutti i giorni dalle 08.30 alle 20.30.
Dal 14 giugno al 15 settembre sono previste visite notturne dalle ore 20.30 alle 23.00

 
Prezzi:
Intero 15 euro

Altra tappa necessaria nella città pisana è senza dubbio il Camposanto monumentale.
Qui si conservano opere d’arte dall’epoca etrusca al secolo scorso e riposano celebri personaggi e comuni defunti.
La leggenda vuole che i crociati portassero qui la terra santa presa sul monte Golgota.

 
Orari di apertura:
Da novembre a febbraio dalle ore 10.00 alle 16.30.
Da marzo ad ottobre dalle ore 09.00 alle 18.30
Chiuso: 1 gennaio e 25 dicembre

 
Prezzi:
Intero 5 euro
Ridotto 2 euro


Imperdibile è sicuramente il Museo delle Navi Antiche che dimostra lo stretto legame tra Pisa e il mare.

Poco più di 10 anni fa durante alcuni lavori finalizzati a facilitare la viabilità ferroviaria sono emersi alla luce degli strani reperti.
Si tratta di resti di antiche imbarcazioni e di un porto conservatosi in perfette condizioni grazie alla mancanza di ossigeno e alle falde sotterranee.
A questo proposito c’è chi parla di Pisa come una sorta di Pompei in versione marittima.

Orari di apertura solo su prenotazione:
Venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 15.30


Oltre alle bellezze artistiche e storiche Pisa offre ai suoi visitatori indescrivibili passeggiate lungo il corso del fiume Arno e delle piacevoli serate in centro, dove sono concentrati molti pub e locali per poter ballare, bere e divertirsi fino a tarda notte.

L’agriturismo Castellare di Tonda sarà lieto di ospitarvi per coccolarvi e viziarvi come non avete mai visto!!

 

 

Visitare Firenze

Castellare di TondaAgriturismo fuori Firenze
Vi consigliamo di visitare una delle città più belle e magiche al mondo: Firenze.

Firenze dista solo un’ora in macchina dall’agriturismo Castellare di Tonda. Se volete potete raggiungerci anche in treno fermandovi a Empoli o Castelfiorentino, dove possiamo venirvi a prendere previa prenotazione.

Come raggiungerci da Firenze:

• Imboccare la superstrada Fi-Pi-Li
• Percorrerla in direzione Pisa-Livorno, prendere l’uscita SAN MINIATO e percorrere la strada verso il paese fino alla deviazione per PONTEDERA
• Raggiunta località CATENA, svoltare a sinistra verso San Miniato, continuare fino al bivio ed imboccare la strada per MONTAIONE
• Superato il paese CORAZZANO, la strada si divide: proseguire dritto verso Sughera, svoltare a sinistra per San Vivaldo e proseguire fino alla reception di Castellare di Tonda
Firenze è famosa per la sua incommensurabile ricchezza storica ed è conosciuta nel mondo per essere la culla del Rinascimento europeo. Non a caso nel 1982 fu nominata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Consigliamo vivamente di visitare:

1. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore

La prima chiesa episcopale di Firenze risale al lontano 394 quando era ancora intitolata a Sant’Ambrogio di Milano e poi a Santa Reparata. Solo a partire dalla fine del ‘200, quando fu costruito il Battistero di San Giovanni, si pensò di ingrandire quella cattedrale divenuta troppo piccola per la popolazione fiorentina in continua crescita. Fu allora che l’attuale duomo prese le sembianze e il nome di “Fiore” rimandando alla nascita di Cristo, germogliato sullo stelo (Maria) che sorge dalla radice della famiglia di Davide.

Con molta gioia dei turisti è permesso salire sul famosissimo Campanile di Giotto costruito a partire dal 1334, da cui si gode di una magnifica vista del capoluogo toscano.

Non si può non soffermarsi davanti alle meravigliose porte del Battistero. Qui rimarrete incantati dai rilievi raffiguranti scene della vita di San Giovanni Battista o eventi narrati dell’Antico Testamento.

Prezzi:
Museo + Cupola = 11 euro
Museo + Cupola + Battistero + Cripta = 15 euro
Museo + Campanile + Battistero + Cripta + Cupola =23 euro
Il biglietto ha la validità di 4 giorni

 

Orario di apertura della Cattedrale di Santa Maria del Fiore:
Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì 10.00-17.00
Giovedì: Maggio e Ottobre 10.00-10.00-15.30. Da Luglio a Settembre 10.00-17.00. Altri mesi 10.00-16.30
Sabato: 10.00-16.45
Domenica e festività religiose: 13.30-16.45
Mercoledì delle Ceneri: 10.00-16.30
Giovedì santo: 12.30-16.30
Venerdì santo: 10.30-16.30
Sabato santo: 10.30-16.45

 

 

2. Palazzo Vecchio e Museo degli Uffizi

Palazzo Vecchio fu costruito nel 1299 su progetto di Arnolfo di Cambio ed è situato in Piazza della Signoria a cui doveva il suo nome originario, Palazzo della Signoria, che tra l’altro era l’ organismo principale della repubblica fiorentina. L’attuale denominazione risale al 1565 quando la famiglia Medici si trasferì nel nuovo Palazzo Pitti.

Esso è ancora oggi la sede del Comune di Firenze, dove hanno luogo gli uffici comunali.

Adiacente troverete uno dei musei più noti e visitati dai turisti provenienti da tutti i continenti: il museo degli Uffizi.

Qui sono conservate gran parte delle opere d’arte della collezione dei Medici, opere raccolte a seguito delle soppressioni dei monasteri e conventi a partire dal ‘700.
Orario di apertura:
Da martedì a domenica: 08.15-18.50
Chiusura tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° Maggio, 25 Dicembre
Prezzi:
Biglietto intero 6.50 euro
Biglietto ridotto 3.25 euro

 

 

3. Ponte Vecchio

Il Ponte Vecchio è l’emblema per eccellenza di Firenze, che abbraccia il fiume Arno.
Esso è colmo di negozi di oreficeria dove i turisti più abbienti possono portarsi a casa un prestigioso souvenir fiorentino da mostrare ad amici e parenti sfoggiandolo sulla propria pelle.

 

 

Molti ospiti dell’agriturismo Castellare di Tonda fanno tappa in questo luogo magico e romantico sperando di poterci tornare il prima possibile.
Consigliamo assolutamente di portare la macchina fotografica, utilissima per catturare in un’immagine un simile evento straordinario.
Inoltre, Firenze vanta numerosi musei fra i quali:

• Museo di Storia Naturale Sez. Zoologica La Specola
• Museo Archeologico
• Museo Galleria Palatina
• Corridoio Vasariano
• Museo delle Cappelle Medicee
• Museo delle Carrozze
• Museo degli Argenti
• Museo Egizio
• Museo del Bargello
• Galleria del Costume
• Museo Opificio delle Pietre Dure

Gli eventi ricorrenti ogni anno a Firenze sono:

• Calcio storico fiorentino, detto anche Calcio in livrea o Calcio in costume. Per molti è l’antenato del calcio e del rugby messi insieme. Si tratta di un antico sport basato sulla rapidità e aggressività, dove i giocatori si contendono una palla gonfia d’aria.
• La Rificolona è una tradizione fiorentina che deve il nome a “Fierucola” ossia “Piccola festa” celebrata l’8 Dicembre. Lo stesso termine, Rificolona, indica una sorta di lanterna fatta di carta che in passato e in parte ancora oggi viene portata in giro per le vie di Firenze cantando una tradizionale cantilena in omaggio alla Vergine Maria.
• Lo Scoppio del Carro, detto il Brindellone, è un’antica tradizione tipicamente fiorentina, che affonda le radici all’epoca delle Crociate contro gli infedeli musulmani. Finalmente i cristiani riuscirono a liberare il Santo Sepolcro e consegnarono a tutti il fuoco santo purificatore a tutta la popolazione di Firenze.
La vita notturna a Firenze offre migliaia di soluzioni a partire dalla vasta scelta di ristoranti, pub e discoteche per i più giovani e desiderosi di divertimento.
Durante le serate estive le vie e le piazze della città sono tempestate di artisti di strada che si cimentano in spettacoli improvvisati durante i quali spesso coinvolgono i passanti e curiosi.
D’inverno, invece, ci si può riscaldare davanti ad una bella bistecca alla fiorentina e un bicchiere di vino per poi continuare la serata passeggiando sul ghiaccio in Piazza della Libertà.

 
L’agriturismo Castellare di Tonda è lieto di offrirti un eccellente soggiorno nei suoi agriturismo vicino a Firenze per trovare ospitalità e benessere dopo aver visitato le bellezze del capoluogo toscano.
Qui potrete rilassarvi alla Spa con massaggi e percorsi benessere o facendo una bella passeggiata a cavallo per le colline toscane.
Inoltre, il ristorante è sempre pronto a soddisfare le vostre richieste ed esigenze culinarie con il fine di rendere il soggiorno a Castellare di Tonda ancora più piacevole ed indimenticabile.

Visitare Siena

Castellare di TondaAgriturismo fuori Siena

Se cerchi un splendido agriturismo vicino a Siena sei il benvenuto nella nostra struttura di 280 ettari dove puoi trovare tutti i comfort e godere di un magico week-end o una vera e propria vacanza nel cuore della Toscana.

Il nostro agriturismo è composto da 12 casolari, costruiti in stile toscano con evidenti caratteri rustici. Ciascuno di esso è provvisto di piscina, che per molti risulta provvidenziale nei mesi più caldi.

Nella nostra struttura è inclusa anche una Spa, dove potrete rilassarvi affidandovi alle mani esperte del nostro personale. Potrete concedervi un paio d’ore di totale spensieratezza intraprendendo il suggestivo percorso benessere tra sauna, bagnoturco, idromassaggio panoramico, docce aromatiche ecc.

Una delle punte di diamante di Castellare di Tonda è il ristorante, dove si assaporano i tipici gusti della cucina toscana accompagnati dagli ottimi vini di nostra produzione.

Il divertimento è alla portata anche dei più piccoli, che hanno modo di socializzare al miniclub, una struttura all’aperto per la stagione estiva e una al coperto per i mesi più freddi.
In base al programma giornaliero, qui i bambini si dilettano a creare oggetti con l’argilla, decorazioni con i fiori locali, cenare insieme intorno al falò oppure con una semplice scampagnata al lago.

Inoltre, il maneggio è indubbiamente una delle principali fonti di svago.
Il nostro centro di equitazione è maestoso e all’avanguardia, unico nel suo genere in tutta Europa, dove alleviamo Quarter Horse di alta genealogia.
Qui proponiamo agli ospiti piacevoli lezioni o passeggiate a cavallo, durante le quali si dilettano ad apprendere le nozioni basi per montare e andare al galoppo ma allo stesso tempo stabiliscono un contatto diretto e affettivo con l’animale.

 

A 60 Km dal nostro agriturismo si arriva a Siena, famosa in tutto il mondo per la sua stravagante Piazza del Campo ed il Palio.
Tre cose assolutamente da vedere a Siena sono:

 

1. Piazza del Campo

Essa fu fin dal Medioevo il centro vero della città, adibito a mercato a cui conducevano le vie principali e dove si svolgeva la vita sociale. Il primo documento in cui la si menziona risale al 1169 quando il Comune acquistò quell’ area che allora comprendeva l’attuale Piazza del Campo ma anche la Piazza del Mercato, ancora visibile aul retro del Palazzo Comunale.

La magia di questa piazza è unica al mondo e viene trasmessa dai numerosi palazzi che rievocano un tempo lontano che mai più tornerà.

 

Esemplare e degno di una visita è il Palazzo Comunale dove all’interno potrete godere dello splendido Museo Civico, che vanta la celebre Maestà di Simone Martini (1315), l’Allegoria del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti (1338-1340) ed altre eccezionale opere d’arte.

L’ingresso ha un costo di 8 euro e gli orari sono:

01/11 – 15/03 10.00 – 18.00 (chiusura biglietteria ore 17,15)
16/03 – 31/10 10.00 – 19.00 (chiusura biglietteria ore 18,15)
Natale: Museo chiuso
Capodanno: 12.00 – 18.00

 
2.  Il Duomo

Il Duomo si trova sugli antichi resti di un Castrum sorto in epoca romana e poi trasformato nel periodo alto-medievale dai Longobardi e dai Franchi. Solo intorno al XIII secolo si iniziò a mutarlo in una maestosa basilica cristiana intitolata a Maria Assunta.

Entrarvi toglie la parola, tanto è bella e ricca di opere d’arte. Qui si ammirano, infatti, capolavori come il Pulpito di Nicola Pisano (1265-1268), il Pavimento a commessi marmorei diviso in 52 riquadri narranti, la Libreria dei Piccolomini in esaltazione di Papa Pio II (1492), la Cappella di San Giovanni Battista per conservarvi il braccio del Battista (1492), l’ Altare Maggiore di Baldassarre Peruzzi (1532) ecc.

Sulla stessa piazza del Duomo, suggeriamo di visitare l’antico Ospedale del Santa Maria della Scala, rifugio di mendicanti, malati, pellegrini in viaggio lungo la Via Francigena e orfanelli che qui crescevano ed imparavo un mestiere per prepararsi ad entrare nella società. La sua prima attestazione scritta risale al 1090, quando l’istituto si legittima ufficialmente.

Una tappa da non perdere è indubbiamente la salita sul Facciatone, da cui si ha una straordinaria visuale della città e del territorio circostante.
I prezzi sono:

Cattedrale periodo scopertura pavimento € 6,00 € 5,00 Gruppi (+14 pax)
Cattedrale periodo copertura pavimento € 3,00 a persona

Gli orari sono:

1 marzo – 14 giugno 10:30 – 19:30 domeniche e festivi 13:30 – 18:00
15 giugno – 15 settembre 10.30 – 20:00 domeniche e festivi 13:30 – 18:00
16 settembre – 1 novembre 10:30 – 19:30 domeniche e festivi 13:30 – 18:00
2 novembre – 28 febbraio 10:30 – 18:30 domeniche e festivi 13:30 – 17:30

 

3. Basilica di San Domenico

Nel 1225 si iniziò a costruire la Basilica di San Domenico, dove ancora oggi è conservata la testa di Santa Caterina da Siena, nominata dottore della Chiesa, patrona d’Italia, e compatrona d’Europa.

L’ingresso è gratuito e gli orari sono:

Da Marzo a Ottobre: 7,00 – 18,30
Da Novembre a Febbraio: 9,00 – 18,00
Messe Feriali: 7,30 – 9,00 – 18,00
Messe Festive: 7,30 – 9,00 – 10,30 – 12,00 – 18,00


Inoltre, Siena vanta numerosi musei fra i quali :

• Pinacoteca
• Museo Diocesano e Oratorio di S. Bernardino
• Orto botanico
• Museo delle Tavolette di Biccherna
• Museo di Storia Naturale e dell’Accademia dei Fisiocritici
• Museo archeologico nazionale

 
L’evento più ricorrente a Siena è il Palio.

Siena è divisa in 17 contrade ma solo 10 possono correre il Palio il 2 Luglio in onore della Madonna di Provenzano ed il 16 Agosto della Madonna Assunta.
La corsa vera e propria consiste nel percorrere per tre volte il giro della Piazza del Campo, opportunamente sistemata e attrezzata allo scopo, montando a pelo (senza sella) il cavallo. Chi riesce meglio e prima nell’impresa riceve in premio il Palio, drappo di stoffa molto pregiata.